Titolo diario:

    In famiglia non è più la stessa routine...


    Inserito il giorno:

    22-03-2020


    Autore: Mattia coc. di Malgrate - ID: 1081
    È successo circa un mesetto fa, quando mio padre mi disse: “ Ci sono dei casi di coronavirus in Italia, sono anche vicino alla nostra città, si trovano in Lombardia”.
    Sono rimasto molto incredulo a quella notizia e tra me e me ho anche pensato: moriremo tutti!
    La mia famiglia, soprattutto mia sorella, mi ha spiegato che questa malattia è causata da un virus, ovvero delle particelle piccolissime, che riescono ad entrare all’interno del nostro corpo e riescono a farci tanto male. Questa malattia colpisce tante persone, ma per fortuna la maggior parte guarisce, soltanto i più deboli come purtroppo i nostri nonni rischiano di morire.
    Parlo di questo argomento tutti i giorni con la mia famiglia, sono molto interessato, voglio sapere come va la situazione nel nostro Paese e anche nel resto del mondo.
    All’inizio, quando ho sentito al telegiornale che le scuole sarebbero rimaste chiuse per una settimana sono stato contento, perché così sarei potuto stare con la mia famiglia e dedicarmi alle cose che mi piace tanto fare ma che purtroppo non posso a causa del poco tempo.
    Quando i giorni passavano e la chiusura delle scuole era sempre prolungata iniziai a preoccuparmi sul serio, la situazione diventava sempre più difficile e complicata.
    Siamo costretti a rimanere a casa tutto il giorno, cosa molto insolita, perché siamo abituati a fare sempre tante cose.. Adesso mi sveglio alle 8.30, faccio colazione con tutta la mia famiglia e questo è uno dei momenti che più mi piacciono perché è una situazione molto particolare che solitamente succede soltanto durante le vacanze. Una volta finita la colazione, vado in bagno a lavarmi e vestirmi. Faccio le video lezioni se le ho in programma, altrimenti leggo un bel libro con mia sorella intitolato “Il piccolo principe”. Dopo pranzo, dopo aver guardato la televisione, faccio tutti i compiti assegnati e così passo la maggior parte del pomeriggio. Una volta finiti i compiti, gioco alla playstation per 30/40 minuti. Dopo aver cenato insieme alla mia famiglia ci mettiamo sul divano a farci le coccole e a guardare una serie tv “La casa di carta”.
    Queste giornate non sono come le miei solite, infatti, spesso mi annoio perché non so cosa fare. Vorrei tanto uscire a fare una bella corsetta, mi manca tanto la mia vita normale, andare a scuola, vedere i miei compagni di classe, fare gli allenamenti di calcio, fare le partite e molte altre cose.
    Anche la routine della mia famiglia è molto cambiata, mia mamma lavora attraverso lo smart working, mio fratello e mia sorella sentono le video lezioni tutti i giorni e non posso fare tanto rumore per non disturbarli. Ci troviamo a condividere tutti i pasti come se fosse sempre domenica.
    Molto volte penso che tutto questo sia un sogno e spero che finisca al più presto possibile.

    Media dei voti ricevuti: 8