Titolo diario:

    Noia


    Inserito il giorno:

    05-04-2020


    Autore: Viola di Pomezia - ID: 1555
    Caro diario, in questi giorni molto difficili per tutti quanti non ho nulla da fare, non si può uscire, non si possono abbracciare i genitori, non si possono vedere i parenti, non si può viaggiare, e non si possono fare un sacco di altre cose. Nonostante tutto questo mi ritengo fortunata a non essere figlia unica o a non vivere da sola; ho un fratello più piccolo di un paio di anni e con lui faccio molte cose: giochiamo fuori in giardino, giochiamo ai giochi di società e cose del genere. Poi avendo un giardino molto molto grande posso andare fuori e giocare, allenarmi o ballare lì, invece mi dispiace molto per tutti quei bambini che non hanno un giardino e si annoiano ancora più di me. Ho già deciso che appena finirà tutta questa storia farò un pigiama party con la mia migliore amica e correrò ad abbracciare i miei genitori e i miei parenti. Adesso però devo dire una cosa molto importante: anche se prima o poi tutto quanto finirà(o almeno si spera) non si potrà tornare alla vita di prima, intendo che anche se il corona-virus non ci sarà più, la gente quando si incontrerà non darà i baci sulla guancia e cose del genere. Vabbè...ho parlato un po' troppo. Ci vediamo domani, con amore Viola.
    Media dei voti ricevuti: 0