Titolo diario:


    Inserito il giorno:

    06-04-2020


    Autore: Davide car. di Orbetello - ID: 1568
    Caro Diario,
    Fuori c’è un vento freddo e forte. Oggi non sono proprio uscito. Tutto il giorno in casa. Spero che il tempo migliori per poter almeno uscire unpo’. Io so di essere fortunato perché stando in campagna posso stare fuori cosa che alcuni altri bambini che vivono in città o in paese non possono fare. Penso al mio babbo e a mio nonno Alfiero che si trova a La Spezia e deve stare chiuso in casa. Babbo deve andare al lavoro. So che ha la mascherina e i guanti. Mio nonno ha 93 anni. Li ha fatti il 17 marzo. Lui deve stare in casa. La mia casa di La Spezia non è molto grande, è un appartamento. Credo che nonno si annoi parecchio. Lui ama leggere e fare i criciverba. So che babbo gli ha comprato un giornalino con tutti i cruciverba e i rebus. L’altro giorno li ha fatti anche mio babbo dato che non sapeva cosa fare. Uno però non gli riusciva e allora ha chiamato mamma. Mamma lo ha risolto subito. Ho sentito babbo e mamma che ridevano per telefono. Poi gli ho chiesto perché. Mamma mi ha detto che babbo ha confessato che non ci sarebbe mai arrivato. Anche la sera mio babbo ha mandato un rebus a mamma. Anche quello mamma lo ha risolto. C’era da riconoscere delle more. Babbo non ci riusciva perché, ha detto, gli sembravano carciofi. Anche lì ci siamo fatti un sacco di risate. Capisco che non siano cose particolari ma in questo momento anche un piccolo sorriso fa bene.
    Media dei voti ricevuti: 9