Titolo diario:

    La quarantena


    Inserito il giorno:

    07-04-2020


    Autore: Beatrice cor. di Tortona - ID: 1604
    Caro diario,
    è già passato un mese e mezzo dall'inizio della quarantena, e detto sinceramente erano anche piacevoli, come una sorta di vacanza, ma purtroppo la situazione si è aggravata.
    Ci ritroviamo in casa, isolati da tutto, con la nostra routine stroncata da un momento all'altro.
    Davamo per scontato abbracciare gli amici, i compagni, i parenti, uscire, divertirci, pranzare tutti insieme dopo scuola, mentre adesso vorremmo tutti ritornare indietro.
    Credo che se fossi stata a conoscenza di quello ce sarebbe successo, l'ultimo giorno che ho visto mio padre, mia nonna, i miei compagni e la mia migliore amica li avrei salutati più calorosamente.
    Sento tanto la mancanza di mia nonna e di mio padre in particolare, ovviamente anche gli amici e i professori.
    Mio padre l'ho rivisto oggi, dopo un mese esatto, non lo vedevo dal 7 marzo; quei miseri 5 minuti passati ad abbracciarci mi hanno fatto capire che anche un semplice abbraccio può far star bene qualcuno.
    Neanche le lezioni sono come prima, online non sono la stessa cosa.
    Riusciremo ad uscire da questa situazione più forti di prima, ma solo seguendo i decreti e facendoci forza l'un l'altro.
    #andràtuttobene
    Media dei voti ricevuti: 0