Titolo diario:


    Inserito il giorno:

    08-04-2020


    Autore: Francesco fio. di Albano laziale - ID: 1614
    Caro Diario,
    eccomi di nuovo a scriverti, ne avevo proprio voglia.
    Oggi oltre alle lezioni on line e a quella mancata di matematica (ho sempre un sacco di problemi a connettermi e non riesco a capire il motivo), ho visto mia madre triste.
    Allora abbiamo parlato e mi ha detto che ha Saputo della morte per corona virus di tre suoi colleghi, due di Bergamo di 42 e 48 anni e una giovane donna di 37 anni di Budapest che lei conosceva bene e con la quale si sentiva spesso per telefono.
    Dispiace molto anche a me, anche se non conoscevo queste persone, ma posso immaginare il dolore che ora provano le loro famiglie e i due bambini che sono rimasti senza la loro mamma.
    Dicono che le cose stanno andando meglio, voglio crederci, dobbiamo crederci tutti, ma queste notizie ci lasciano sempre senza parole.
    Tra pochi giorni e' Pasqua, io e mia sorella Beatrice abbiamo deciso che quest'anno non vogliamo l'uovo. Abbiamo detto ai nostril genitori e ai nonni di devolvere i soldi alla protezione civile o alle associazioni che si occupano di aiutare gli ospedali o le case di cura, dove stanno morendo tante povere persone anziane e hanno bisogno di assistenza.
    Spero anche che sentendo che le cose stanno migliorando, la gente non cominci ad uscire senza validi motivi rendendo tutto ancora piu' difficile.
    Io restero' sicuramente a casa con i miei genitori e mia sorella, cercando magari di inventarci un gioco nuovo, un lavoro da fare oltre ai compiti, cercando di essere sereni, ma con il pensiero sempre rivolto a chi sta soffrendo, a chi non c'e' piu' e alle loro famiglie.
    Ti saluto caro diario.
    A presto.
    Media dei voti ricevuti: 0