Titolo diario:

    TRENTADUESIMO GIORNO DI QUARANTENA


    Inserito il giorno:

    10-04-2020


    Autore: Francesco fra. di Bolzano vicentino - ID: 1647
    Caro diario,

    stamani ho avuto una videolezione di italiano.
    Il professore ha corretto i nostri compiti di grammatica.
    A pranzo ho mangiato un buon piatto di pasta e nel pomeriggio ho svolto i soliti compiti.
    Dopo avere giocato un po’con i videogiochi, ho assistito alla messa pasquale in TV in diretta da piazza San Pietro.
    Papa Francesco ha anche citato i carcerati, facendo riflettere i telespettatori su quanto possa essere dura la vita in un penitenziario.
    Proprio in questo periodo, a causa di questo dannato coronavirus, sto pensando cosa voglia significare vivere in carcere.
    Ormai, esco di casa solo per portare a passeggio il mio cagnolino e inizio a capirne qualcosa su che cosa voglia dire non essere liberi!
    Mi sento ormai schiavo delle mura di casa!

    Ora vado caro diario, ti aggiorno domani!

    Buonanotte,
    Francesco Franco
    Media dei voti ricevuti: 0